Blog Graffiti

L'attimo è nel caos.
Articolone del Lunedì
2
Nov

Articolone del lunedì

Musica

I Vessels vengono a trovarci, e lo fanno il 3 novembre a milano, al Magnolia (noi ve l’abbiamo detto, eh). Questi simpatici inglesotti sono esplosi nel 2007 , anno in cui sono volati a Minneapolis per lavorare al loro album di debutto con il produttore John Congleton, conosciuto già nella discografia di Explosions in the sky e Modest
Mouse.

Vessels

Nel marzo 2015 è uscito il loro terzo album, Dilate. Guidati dal frontman Tom Evans, in questo lavoro la band si discosta dal loro tipico sound post-rock (molto forte in Helioscope, la loro seconda uscita) per interessarsi a quelli che sono i suoni elettronici. Un album molto meno diretto da linee di chitarra, e invece basato molto di più su una forte base di percussioni e sintetizzatori, che apre loro le porte a dinamiche più ballabili e potenti.

vesselsband.com

Icon

Kristin Prim ha un anno meno di me (sigh), è una visual artist, fashion blogger, modella e editor nonché fondatrice di Prim Magazine. Alla faccia. Cosa succede, succede che a 14 anni la piccola Kristin fonda Prim Magazine, grazie ai soldi di papà, e a sedici anni invece apre il blog “Kristin Prim“, che diventerà il punto di riferimento per tutti gli astri nascenti del fashion blogging.

Kristin Prim

Ho scritto così tante volte Prim che in quanto a narcisismo Hitler era una pippa. Lasciando stare che con i soldi di papà siamo tutti bravi, parlo di Kristin perché è una in gamba. Ha creato una piattaforma digitale che si chiama The Provocateur, in cui donne in carriera comunicano con le ragazze adolescenti, parlando dei temi che più ci hanno attanagliate nella nostra crescita, ha scattato per la campagna Save the Children di Bulgari, si è sempre messa in gioco sotto il punto di vista sociale; inoltre, ha deciso di usare il suo potere mediatico per spingere alcuni bravi artisti all’interno di una sua nuova creazione: A23 magazine, un giornale di arte moderna pubblicato due volte all’anno. I numeri sono monotematici e puntano a mettere in luce dieci artisti per volta e le loro ideologie, esperienze e dogmi alla manière della visual art. Il primo volume concerneva il misticismo femminile, comprendendo artiste come Katarzyna Kozyra; il prossimo si focalizzerà sui credo metafisici dei dieci artisti scelti. Staremo a vedere.

primmagazine.eu

atwentythree.com

Eventi

Il 4 novembre a Roma l’arte incontra il design. MARK OUT 1/1 è un ambizioso progetto di Banna’i Studio che connette la contemporaneità della street art alla tradizione artigianale italiana, con un occhio attento alle nuove tecnologie. 
Con questo lavoro Banna’i Studio punta ad accostare il design all’arte, coinvolgendo undici tra i migliori street artist della scena romana in una sfida per la creazione di complementi d’arredo unici, realizzati con le più moderne tecniche d’artigianato digitale che vanno dalla stampa 3D alla fresa a controllo numerico. Banna’i, “cioè l’uomo che costruisce”, è un’arte decorativa che si serve del cufico, uno stile calligrafico caratterizzato dalla forma geometrica dei grafemi. L’estetica del segno compone un’immagine bilanciata e densa di significato.

MARK-OUT-1:1

La ricerca nella produzione dell’oggetto e la commistione di idee e di segni si uniscono creando un prodotto unico e la rappresentazione diventa quindi la somma delle bellezze intrinseche nel singolo segno che generano una sintesi di
significati e stili. Da qui il manifesto di Banna’i Studio che, tramite l’ausilio di nuove tecnologie e l’accurata ricerca dei materiali, sviluppa concept restando legato alla storica tradizione artigianale italiana a rappresentare l’eccellenza del Made in Italy

I ragazzi di Banna’i si definiscono con questa bella complicata spiegazione, molto più facile a vedersi che a dirsi, assicurato. Le collaborazioni con gli artisti della scena contemporanea rendono lo Studio una Factory, il luogo in cui si incontrano idee al fine di realizzare pezzi esclusivi. MARK OUT 1/1 presenta in anteprima le opere inedite di Alt97, #Cancelletto#, Diavù, Gojo, Groove Lucamaleonte, Maria Carmela Milano, Mister Thoms, Mr Klevra, Omino71, Solo.

bannaistudio.com

Scrivi un commento