Blog Graffiti

L'attimo è nel caos.
4
Dic

Coez, From the Rooftop 02×02

Coez presenta il nuovo episodio di From the Rooftop, la serie di video in cui presenta pezzi in acustico. E questa volta tocca a una cover del singolo di Calcutta, Cosa mi manchi a fare, tra lui e Coez non so chi sia più rubacuori quest’anno.
Entrambi romani, hanno un percorso completamente diverso, nonstante tutt’e due abbiano un album uscito da poco con cui stanno consacrando una nuova era della musica italiana pop.
G:Cosa ci puoi dire di questo progetto?
C: Beh, questo è il secondo episodio della serie, era già uscito un mio pezzo, Buona Fortuna, realizzato un po’ più veritiero. Nel senso che c’erano dietro più prove, c’era la loop station… È simile a quello che andremo a fare nei live. Chi viene ai miei live sa che c’è quel momento lì, non proprio 100% acustico, ma un po’ più intimo. In realtà è una cosa che avevo fatto anche anni fa al Gramma di Roma, un posto dove gli artisti vanno con dei live acustici. Con me sul palco era salito anche Riccardo Sinigallia. https://www.youtube.com/watch?v=khD5_0NWxyU
Non farei mai un disco chitarra e voce, sia chiaro, non sarebbe adatto per me. Però adesso ho preso lezioni di canto, e mi piace stare in sala prove molto più rispetto a due anni fa. Suono tanto con il mio chitarrista quando dobbiamo mettere in piedi qualcosa. Secondo me, se ti piace qualcosa probabilmente te ne piace anche un’altra… Per come è fatto il mio progetto, che spazia dal rap al cantautorato, ci sta anche fare qualcosa di simile.
Conoscevi già Calcutta?
Sincero? No. Me l’ha fatto sentire il mio tour manager. È figo però, è uno di nicchia e, pensa, è amico di mio fratello. Sentivo i suoi pezzi vecchi, quelli di due anni fa, e quando ho sentito gli ultimi non l’ho neanche riconosciuto. Non c’è una storia romantica dietro questa scelta, è stato solo l’ascolto giusto al momento giusto.
Ti abbiamo visto da poco all’Estathè Market Sound. Adesso parte il tuo tour nuovo, che ci puoi dire?
È la stessa formazione con cui giravo per il tour precedente: quindi dj, batterista e chitarrista. Sono dieci date in tutta Italia, partendo dalla Calabria e toccando le città importanti. È un tour modulabile, nel senso che a seconda dei posti in cui andrò probabilmente varierò qualcosa, magari preparando qualcosa di più per Roma e Milano.
Se vuoi andarti a vedere Coez, queste le date del ‘Niente che non va Tour’:
6 gennaio – Castello, San Lorenzo del Vallo (CS)
9 gennaio – Magnolia, Milano
16 gennaio – Orion, Roma
22 gennaio – Latte Più, Brescia
23 gennaio – Smav, Santa Maria a Vico (CE)
28 gennaio – Urban, Perugia
29 gennaio – Hiroshima Mon Amour, Torino
5 febbraio – Affekt Club, Frosinone
6 febbraio – Land of Freedom, Legnano

Scrivi un commento