Blog Graffiti

L'attimo è nel caos.
drug song
14
Dic

Drug Songs Top Chart

Ogni anno porta con sé una serie di canzoni che come tema hanno la droga. Ormai è un po’ come parlare di amare, di relazioni che finiscono, e tutti quei cliché musicali che ci accompagnano dalla notte dei tempi. La droga è ormai argomento di discussione senza alcun tabù, esattamente secondo la logica per cui certe canzoni vengono scritte in base a ciò che si ama di più; e tanti artisti amano ‘getting high’.
Ed esattamente come la musica può parlare di delusioni amorose, di come ciò che più ami possa trasformarsi in un tormento, la droga viene classificata come una rovina per alcune vite. Sia chiaro. Non viene fatta questa lista per osannare coloro che hanno scritto canzoni sulla droga, ma semplicemnete perché le classifiche parlano chiaro, questo tema riesce ad arrivare alla numero 2 della top 100 di Billboard, e un motivo a questo punto ci sarà; è anche importante chiarire che se una tematica da considerare ‘delicata’ arrivi alle orecchie di tutti, è perché si è sviluppata una coscienza collettiva a riguardo superiore rispetto agli anni passati.
Alcune di queste canzoni, tipo ‘cant feel my face’ di the weeknd possono fuorviare, metaforizzando uno degli effetti collaterali della cocaina con una dichiarazione d’amore. Certo, il classico ‘ your love is a drug’ esiste nella pop music da molto prima del singolo di Ke$ha uscito nel 2010; Lou Reed si riferiva all’eroina come ‘sua moglie’, e questa tradizione di confondere la dipendenza da una droga con la dipendenza da una persona è ancora tra noi nel 2015.
Fidlar, Sorority Noise, Chistopher Owens e Fetty Wap omaggiano questo argomento, assieme a Miley, una di quelle che ha tranquillamente dichiarato quanta erba si fuma ad ogni occasione possibile. Makonnen face provare a A$ap Rocky l’LSD a una serata per la prima volta nella sua vita. Il suo ultimo disco Long.Live.A$ap èinteramente ispirazto a questa esperienza. FIDLAR riporta la sua esperienza da ex dipendente ‘non lascerò che la droga prenda il sopravvento sulla mia vita, e me la fotta’ dice. Lana del Rey pronuncia un’ode all’escapismo, come una ragazzina che si chiude in stanza e vuole essere lasciata da sola, con l’unica cosa che ama di più al mondo; la strumentale sembra una lunga esalata di fumo. Do You Wanna Get High, dei Weezer, è un pezzo che moralizza, nostalgicamente, su come Rivers Cuomo sprecasse il tempo quando nei primi del duemila stava sotto con le pillole. Ovviamente ha smesso, e lo racconta in stile Weezer in questo pezzo. “Do you wanna get high? It’s like we’re falling in love/ We can listen to Bacharach, and stop at any point.”

Non ci sono solo canzoni che parlano di quanto sia ‘bello’ drogarsi; l’argomento è trattato anche nel versante opposto, ovvero quando uno prova a smettere, e non è divertente, o sexy. È essenziale.

Scrivi un commento