Blog Graffiti

L'attimo è nel caos.
28
Dic

Funny Martina!

Martina Paukova, è una illustratrice di origine slovacca, dopo aver studiato Politics si è trasferita a Londra dove lavora come illustratrice freelance. Nei sette anni che ha passato nel Regno Unito Martina ha deciso di fare un master in Illustrazione per far diventare la sua passione un vero e proprio lavoro. Le sue illustrazioni sono realizzate principalmente in digitale e occasionalmente usando la tecnica dello screen print.

Abbiamo deciso di intervistare Martina in quanto è una delle illustratrici più in voga in questo momento, le sue illustrazioni editoriali si possono trovare su giornali che variano da The Guardian al New York Times e i suoi clienti includono Pull & Bear, Converse, Google e molti altri.
Martina è interessata all’idea dell’essere umano all’interno dell’era digitale che stiamo vivendo. Dalle scelte quotidiane agli acquisti che facciamo, le routine domestiche, la presenza degli altri e delle loro scelte. “Credo che i miei lavori si avvicinano molto all’arte e alla cultura Pop, che, nonostante siamo nel 2015, è ancora molto rilevante. Quindi per sommare quello che fa Martina è Pop Art mescolato con Memphis Milano e un po’ di ‘low culture’.
Quando le abbiamo chiesto come ha iniziato la sua carriera da illustratrice, Martina ci ha risposto: “diciamo che è iniziato tutto un po’ per caso, sono arrivata a Londra dopo aver studiato Politics e mi sentivo molto disorientata, ho iniziato a lavorare in un bar e la mia collega all’epoca stava facendo fotografia, è stata lei che mi ha suggerito di iscrivermi ad un corso di grafica, ed è stato così che in poco tempo mi sono trovata a spostare tutte le nozioni che ho imparato sulla grafica dentro l’illustrazione”.
I lavori di Martina sono cambiati molto negli ultimi anni, ora il suo stile è molto più solido solo ora.”All’inizio mi focalizzavo maggiormente sulle illustrazioni di oggetti di uso quotidiano e prodotti di catering, poi lentamente sono passata ai personaggi umani con delle metafore occasionali” ci ha raccontato. Oggi le sue illustrazioni si soffermano su sceme quotidiane, che rappresentano la vita di tutti i giorni con personaggi moderni, anche se alla apparenza un po’ retro, che provano a stare al passo con il tempo.

Una delle nuove caratteristiche delle illustrazioni di Martina sono è la mancanza di prospettiva, l’illustratice polacca ha infatti deciso di appiattire tutto il possibile in modo tale di creare una dimensione a se stante. “Ho anche imparato a ridurre la quantità di dettagli che uso nella creazione delle mie immagini, prima tutti i vestiti dei personaggi erano più complessi, da maniche a coste, giacche, bottoni, pieghe”.

Scrivi un commento