Blog Graffiti

L'attimo è nel caos.
Palermo Pattern
24
Ott

Palermo Pattern

Palermo sforna talenti, e la storia ce lo ha dimostrato e tuttora lo sta facendo. Chi sì trovasse da quelle parti aguzzi la vista perché tra gli storici mercati del capoluogo siciliano, tra voci e odori e colori, qualcosa di meraviglioso andrà in scena. Non sarà un evento annunciato a gran voce, e per questo motivo l’invito a guardare bene, piuttosto sarà qualcosa di delicato e poco rumoroso, che avrà il sapore dello sguardo attento di chi esplora, di chi cerca e ascolta il rumore del fruscio della carta, il fascino del segno che ritrae le storie raccolte per la strada. Sarà Palermo Pattern. Marta Iorio è nata a Napoli nel 1978. A Bologna si diploma in pittura all’Accedemia delle Belle Arti. Nel 2003 si trasferisce in Messico dove ha studiato e lavorato come “impressora e pittrice” fino al 2006. Dal 2006 al 2009 ha vissuto e lavorato a Palermo occupandosi di didattica d’arte, di pittura e d’illustrazione. Ha esposto in Italia, Spagna, Francia, Messico e Giappone. Negli ultimi mesi sta girando l’italia con alcuni workshop dedicati ai pattern e dal 24 ottobre sarà infatti a Palermo per lavorare con Edizioni Precarie, una piccola realtà compleatemnte italiana specializzata in progetti editoriali artigianali realizzati con la carta alimentare, quella utilizzata nei mercati della città, nelle pescherie, nelle macellerie, salumerie, panetterie, per incartare i cibi.

Palermo Pattern

Edizioni precarie nasce in un giorno freddo e piovoso dell’inverno 2013 da un’idea di carmela dacchille. Sin da subito decide di comdurre una ricerca sulla precarietà in quanto elemento stabile nella realtà quotidiana. Il viaggio attraverso la precarietà quotidian si trasforma in un lavoro ironico con la sperimentazione di linguaggio e materia.
“La residenza— “Precaria” sottolinea Carmela, fondatrice delle omonime edizioni—consiste in un laboratorio di due giorni e successivamente nella realizzazione di una serie di pubblicazioni in edizione limitata create “miscelando la poesia dei suoi pattern allo spirito intensamente precario e palermitano delle carte alimentari, dei mercati storici, della frutta, della verdura, dei vicoli e di ciò che troveremo in giro, un lavoro a due mani”.
Il 31 ottobre il lavoro finito sarà presentato presso bed&book, nuovo b&b dedicato ai libri.
Tutta la storia di sensibilizzare le persone riguardo il consumo, ma soprattutto cercare di farlo atrraverso l’arte, è molto sano
Per ulteriori informazioni sul progetto, visita

http://edizioniprecarie.tumblr.com
http://cargocollective.com/martaiorio

Scrivi un commento